Tricolore poetico

In occasione della 64esima festa della Repubblica Italiana, ArtInMente rende omaggio alla nazione con questo poetico pensiero del Carducci sul nostro Tricolore:

«Sii benedetta! Benedetta nell’immacolata origine, benedetta nella via di prove e di sventure per cui immacolata ancora procedesti, benedetta nella battaglia e nella vittoria, ora e sempre, nei secoli!

Non rampare di aquile e leoni, non sormontare di belve rapaci, nel santo vessillo; ma i colori della nostra primavera e del nostro paese, dal Cenisio all’ Etna; le nevi delle alpi, l’aprile delle valli, le fiamme dei vulcani,

E subito quei colori parlarono alle anime generose e gentili, con le ispirazioni e gli effetti delle virtù onde la patria sta e si augusta:

il bianco, la fede serena alle idee che fanno divina l’ anima nella costanza dei savi;
il verde, la perpetua rifioritura della speranza a frutto di bene nella gioventù de’ poeti;
il rosso
, la passione ed il sangue dei martiri e degli eroi,

E subito il popolo cantò alla sua bandiera ch’ ella era la più bella di tutte e che sempre voleva lei e con lei la libertà»

W L’ITALIA